Otto Lucà: lo chef

 

Otto è lo chef-patron del ristorante.

Dopo essersi diplomato all'istituto alberghiero di Torino e aver effettuato un importante stage al "Vintage 1997" con Pierluigi Consonni, parte subito per la Francia per imparare le basi della cucina classica ed internazionale. 

A Ottrott, un piccolo paese vicino a Strasburgo, in Alsazia, Otto si diploma di nuovo e lavora per 6 anni nell'hotel di lusso di Ernest Schaetzel all'Hostellerie des Chateaux, guidato da Eddy Friedrich, che tutt'ora considera il suo più grande maestro.

La voglia di cambiamento riporta Otto in Italia e per 3 anni lavora nel ristorante stellato della Reggia di Venaria, in cui diventa il sous chef di Fabrizio Milano, che gli insegna i fondamenti della cucina italiana.

Qui incontra Elisa, la responsabile di sala, che diventa sua compagna di vita.

Nel 2017 la famiglia Ferrari e Piero Chiambretti portano Otto ai Birilli, ristorante storico torinese dove rimane per 2 anni con il ruolo di chef.

Il desiderio di potersi esprimere a pieno porta Otto a cambiare ancora e, dal 2019, a trasferirsi in Langa insieme ad Elisa,

al Grecale di Novello con lo chef Alessandro Neri.

Dopo un periodo insieme, nell'agosto 2020

Otto passa alla guida del ristorante.

Nasce così il LANGOTTO, ristorante novello in cui lo chef vuole esprimere e sintetizzare la sua cucina e le sue esperienze.

Elisa Andreotti: la sala

 

Elisa è il fulcro dell'accoglienza e del servizio del ristorante, nonche compagna dello chef.

Originaria di Cumiana, si diploma all'alberghiero di Pinerolo e dopo qualche tempo si trasferisce per 4 anni nel cuore delle Langhe, al Grecale di Novello, guidata dallo chef Alessandro Neri.

La voglia di cambiamento porta Elisa ad una nuova esperienza lavorativa e nel 2016 inizia il suo percorso al Dolce Stil Novo alla Reggia di Venaria e lì diventa responsabile della sala e sommelier sotto la direzione di Stefania Filippini.

Nel frattempo Elisa coltiva la sua grande passione per il vino e si diploma all'associazione italiana Sommelier (AIS).

Nel 2019 si presenta la grande opportunità di tornare in mezzo ai vigneti di Novello, questa volta insieme a Otto, conosciuto nel periodo a Venaria Reale.

Da agosto 2020, la discrezione nel servizio di accoglienza e la sua passione per il mondo enologico si concentrano nella nuova avventura, al LANGOTTO, ristorante novello.